Favorite films

Recent activity

All

Recent reviews

More
  • Sicario

    Sicario

    ★★★★

    È tanto affascinante quanto spaventosa la freddezza con cui Villeneuve riesce a raccontare la brutalità della criminalità organizzata messicana.

    Una storia agghiacciante che, nel solco del genere crime e poliziesco, riesce a trattare dei temi estremamente delicati come quelli del trauma, del compromesso e il problema etico di quando sia giusto oltrepassare dei limiti che sembrano spostarsi di continuo, sempre più evanescenti.

    La fotografia di Deakins è inconfondibile e strabiliante. Riesce a permeare di bellezza, con la luce naturale, anche…

  • Army of the Dead

    Army of the Dead

    ★★

    Niente di nuovo sotto il sole.
    Zack Snyder confeziona un ennesimo zombie-survival movie che ha in più rispetto agli altri solo qualche spruzzata di tamarraggine qua e là.

    Una trama "classica" per il genere, dagli sviluppi prevedibili e non sorprendenti né spiazzanti.

    Unici fattori positivi, se vogliamo, sono una fotografia molto carina, un make-up efficace e credibile.

    Un vero peccato vedere una pellicola così dimenticabile da parte di un regista tanto discusso in questo periodo, che avrebbe potuto decisamente osare…

Popular reviews

More
  • The Father

    The Father

    ★★★★½

    Si tratta senza dubbio di uno dei film più interessanti dell'annata, non soltanto per il tema, trattato con estrema delicatezza e umanità, ma anche per la struttura stessa della narrazione, assolutamente non lineare e che rispecchia le dinamiche disorientanti della mente del protagonista.

    Allo stesso modo anche l'architettura della casa diventa un corridoio che porta direttamente alla stanza di una casa di cura, come se Anthony non si spostasse mai dal suo appartamento, ma fosse questo a modificarsi e scorrere…

  • Genius Loci

    Genius Loci

    ★★★★

    Metafora stupefacente dell'ansia e della depressione (anche se ci ho visto qualche riferimento alla schizofrenia). Illustrata con cuore e intelligenza e mostra come, agli occhi di chi passa un brutto periodo, non tutto ciò che succede sia chiaro e in ordine; e che basta poco per perdere totalmente il controllo. Ma anche un piccolo gesto può fare la differenza.